Oltre il multiculturalismo. L’insegnamento della storia e il rinnovamento della prospettiva culturale di riferimento

Antonia Grasselli

Abstract


Uno dei principali compiti della scuola è la costruzione di percorsi di appartenenza, integrazione, speranza di crescita umana per tutti i giovani che cura, perché ogni essere umano ha necessità di ritrovare e rinnovare continuamente radici e appartenenza, i giovani italiani come chi proviene da patrie straniere. La scuola deve perciò promuovere nei suoi programmi e nella pratica quotidiana il doppio percorso volto alla riappropriazione della propria eredità culturale e alla condivisione di quella altrui. È quanto sarà documentato attraverso questa sintesi dei percorsi sviluppati in due progetti di alternanza scuola-lavoro “Al di là dei muri” e “Più uguali che diversi”, realizzati dal Liceo scientifico “E. Fermi” di Bologna in collaborazione con la Coop. Soc. Arca di Noè, grazie ai quali la scuola ha avviato una sperimentazione educativa e culturale molto avanzata coinvolgendo giovani immigrati.

Parole chiave


Esperienza didattica; Didattica attiva; Cittadinanza mondiale; Storia

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2704-8217/11221

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2020 Antonia Grasselli

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.