La narrazione della guerra nei videogiochi

Carmine Christian Ruocco

Abstract


Il videogioco è ormai identificato come un possibile ausilio nella didattica della storia. Tentativi di utilizzo dei videogiochi nella didattica sono stati però spesso portati avanti cambiando semplicemente lo strumento didattico utilizzato all’interno di metodologie classiche, laddove al contrario più utile sarebbe capire e sfruttare le specificità proprie del media. Nell’ultimo decennio però la creazione di piccoli studi di sviluppo, fuori dalle logiche delle grandi aziende, ha permesso la nascita e diffusione di videogiochi particolarmente interessanti che esulano dal mero progetto commerciale. Proponiamo allora l’analisi di tre titoli particolarmente importanti (11:11 Memories Retold, This War of Mine e My Memory of Us) che, con diversi gameplay e diverse prospettive affrontano il tema della guerra, abbandonando però la narrazione hollywoodiana fatta di eroi ed esplosioni, per lasciare spazio ad una “storia dal basso”, ponendoci nei panni di persone comuni, coinvolte dalla guerra nei modi più disparati e che ad essa cercano di sopravvivere come possono.

Parole chiave


Guerra; Videogiochi; Didattica

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2704-8217/11231

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2020 Carmine Christian Ruocco

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.