World history e scuola secondaria di I grado: alcune questioni di fondo e un’ipotesi didattica

Nicola Contegreco

Abstract


Nonostante come approccio metodologico sia già diffusa da oltre trent’anni nel mondo anglosassone, la world history non riesce ancora a trovare il suo giusto spazio in Italia. Nel nostro Paese, infatti, la didattica della storia trova la sua principale impostazione intorno alle direttrici dell’eurocentrismo e dello stato-nazione, tralasciando lo studio delle altre società a livello globale e le connessioni che hanno contribuito a svilupparle. In questo contributo, oltre ad un breve excursus storiografico, vengono presentate alcune questioni importanti per capire se la world history può essere portata nelle aule della scuola secondaria di I grado. A questo proposito viene quindi delineata un’ipotesi a livello didattico che si basa su una serie di temi-chiave della storia dell’uomo e sull’uso di organizzatori grafici per l’apprendimento.

Parole chiave


World History; Scuola secondaria di I grado; Ipotesi didattica

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2704-8217/10814

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2020 Nicola Contegreco

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.