Medium Aevum in fabula: Il romanzo e il fascino del Medioevo

Gabriele Sorrentino

Abstract


La narrativa può aiutare a capire meglio il Medioevo e la Storia? Se la risposta è affermativa, qual è il genere letterario più utile alla comprensione di questa epoca? Queste sono le domande alla base del mio intervento - che si concentra sull’evo di mezzo - e che sono estendibili anche alla Storia nel suo complesso. Il Medioevo tuttavia subisce un fenomeno particolare: se il romanzo storico ambientato in quest’epoca ricerca con alterne fortune una certa verosimiglianza a discapito dell’atmosfera e dell’epos medievale, la narrativa fantastica è forse l’unica a restituirci appieno l’epica del periodo. Questo avviene perché, come giustamente nota Wu Ming, la narrativa si nutre di folklore e di epica che costituiscono, per la narrativa di genere, il principale motore emozionale della storia. La domanda che mi sono posto all’inizio, e cioè “La narrativa può aiutare comprendere il medioevo?”, necessita quindi di una risposta composita.

Parole chiave


Medioevo; Epica; Romanzo; Fantasy; Storia

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2704-8217/10870

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2020 Gabriele Sorrentino

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.