Per un curricolo verticale di Storia e Geografia

Beatrice Borghi, Rolando Dondarini

Abstract


Il Manifesto della Didattica della Storia promosso dal “Centro internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio”, a proposito del concetto di geostoria, afferma che «Il naturale intreccio tra storia e geografia considera i dati spaziali e temporali inscindibili fra loro e attribuisce alla storia locale una funzione fondamentale per far crescere una coscienza identitaria composita in cui si conciliano i legami con le proprie radici e la comunanza con l'intera comunità umana». L’articolo presenta un curriculo verticale di Storia e Geografia, efficamente attuato in alcuni contesti scolastici della Regione Emilia-Romagna e della Repubblica di San Marino, distinto per nuclei fondanti, traguardi per lo sviluppo delle competenze e repertorio degli obiettivi di apprendimendo, considerando le discipline come risultanza di esiti e di contatti, riconosciendo dunque che la realtà in cui viviamo è solo uno dei mondi possibili, sia rispetto al passato, sia rispetto ad altre società contemporanee e future.

Parole chiave


Didattica della Storia; Geografia; Curriculo verticale; Esiti; Interdisciplinarietà

Full Text

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2704-8217/11318

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2020 Beatrice Borghi, Rolando Dondarini

Creative Commons License
Quest'opera è rilasciata con una licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.